ATTIVITÀ

Nel 2005 il Vivaio Governativo aggiunge all’antica denominazione il nome di Federico Paulsen, in onore di quell’insigne studioso che lo ha diretto per oltre cinquant’anni. Nel 2007 il Vivaio, strutturato all’interno del Dipartimento Interventi Infrastrutturali dell’Assessorato Agricoltura e Foreste, diventa Vivaio “Federico Paulsen”-Centro Regionale per l’Attività di Vivaismo nel Settore Agricolo, ha assunto nuove competenze, oltre che nel settore viticolo, nell’agrumicolo, frutticolo e olivicolo.
In oltre 130 anni di lavoro scientifico e tecnico il Vivaio Federico Paulsen, che oggi opera in seno al Servizio IX dell’Assessorato Agricoltura della Regione Siciliana, ha permesso l’acquisizione del ricco patrimonio genetico vantato dalla Sicilia.
Il Vivaio Paulsen è Costitutore di 14 varietà di portinnesto, con 68 cloni, tutti regolarmente iscritti al Registro Nazionale delle Varietà Portinnesto, e alla fine degli anni 70 è divenuto anche Nucleo di Premoltiplicazione. Produce materiale di categoria “base” commercializzato con etichetta bianca e destinato ai vivaisti per la realizzazione di impianti di piante madri, da cui si otterranno le barbatelle di categoria “certificata” destinate ai viticoltori per l’impianto dei vigneti.
Oggi il suo ruolo si estende anche alla conservazione della biodiversità di molte specie ed è suggellato dalla sua nuova denominazione: “Paulsen-Centro per la conservazione della biodiversità agraria”. Come previsto dal Psr Sicilia 2007/2013 Misura 214 “Pagamenti agro-ambientali” Sottomisura 2 – Sostegno alla conservazione delle risorse genetiche in agricoltura, azione B “Preservazione della biodiversità: campi realizzati da “agricoltori custodi”, il Vivaio Federico Paulsen è stato investito del compito di fornire il materiale vegetale alle ditte che partecipano alla misura. Presso l’azienda Luparello (Ist. Zootecnico sperimentale per la Sicilia è in corso di realizzazione un campo di conservazione della biodiversità frutticola siciliana che, oltre a comprendere le specie e varietà inserite nell’allegato A della Misura 214 del Psr Sicilia 2007/2013, comprende anche altre varietà e specie di fruttiferi autoctoni “Antichi”