LA BIODIVERSITÀ DELLA VITE COME RISORSA CULTURALE

La diversità biologica della vite coltivata, risultato di migliaia di anni di selezione e determinata dalle mutazioni, dalla ricombinazione genica e dall’effetto delle pressioni selettive operate dal clima e dall’uomo

La diversità biologica della vite coltivata, risultato di migliaia di anni di selezione e determinata dalle mutazioni, dalla ricombinazione genica e dall’effetto delle pressioni selettive operate dal clima e dall’uomo, è un’eredità che la natura ed i nostri antenati ci hanno lasciato e che non può essere ricreata in laboratorio: una volta distrutto questo capitale non potrà essere ricostituito e sarà perso per sempre”. Da questa consapevolezza ha preso le mosse il Progetto di Valorizzazione dei Vitigni Autoctoni Siciliani, così come racconta Attilio Scienza, nella presentazione del libro “Identità e ricchezza del Vigneto Sicilia” che ne raccoglie i risultati.
Una ricerca di grandissima portata finalizzata al recupero, alla salvaguardia e alla valorizzazione del patrimonio ampelografico dell’Isola realizzata dall’ Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Sicilia in collaborazione con diverse istituzioni scientifiche.

Continua a leggere 

Leave a comment